Stadio San Paolo di Napoli

Informazioni utili sullo Stadio San Paolo di Napoli: pianta e settori, dove acquistare i biglietti, come arrivare e dove parcheggiare.

Lo Stadio San Paolo di Napoli è il più grande impianto polisportivo della città campana, ed è casa della SSC Napoli. Ha una capienza di oltre 60.000 spettatori, e ciò lo rende il terzo stadio più grande d’Italia dopo San Siro di Milano e l’Olimpico di Roma. Si trova nel quartiere di Fuorigrotta a ovest del centro cittadino, dal quale dista circa 13 chilometri in auto.

Lo stadio è utilizzato soprattutto per ospitare le gare interne del Napoli, ma al suo interno ha anche alcune palestre polifunzionali e di arti marziali; inoltre, la pista che circonda il terreno di gioco viene utilizzata per diversi meeting di atletica leggera.

Il San Paolo è stato utilizzato anche per importanti manifestazioni calcistiche internazionali, tra cui il torneo di calcio delle Olimpiadi di Roma 1960 (tra cui le partite della nazionale italiana contro Taiwan e Jugoslavia), la semifinale degli Europei 1968 Italia-URSS, 4 partite degli Europei del 1980 e soprattutto 5 partite dei mondiali di calcio del 1990, tra cui la semifinale Italia-Argentina, persa dagli azzurri di Vicini per 4-3 dopo i calci di rigore.

Settori

Lo stadio di Napoli è diviso in 6 settori:

Tutti e 6 i settori sono disposti su due anelli. Inoltre, le prime 4 file non sono utilizzabili, mentre lo stadio è dotato anche di un terzo anello, che però rimane interdetto al pubblico. Infine, nel primo anello sotto la tribuna Nisida si trova un’area particolare dello stadio, denominata Tribuna Family, che offre un accesso riservato e lontano dagli altri settori, dedicata alle famiglie con bambini.

Mappa

Di seguito trovate una piantina dello stadio San Paolo utile per scegliere i posti migliori e avere una buona visuale.

Biglietti

Biglietti per le partite del Napoli

I biglietti per le partite casalinghe del Napoli si possono acquistare presso i punti vendita TicketOne fisici oppure online. L’acquisto è possibile anche direttamente allo stadio, il giorno della partita. I prezzi variano in base all’avversario del Napoli e all’anello scelto (quello superiore è più economico). In media variano tra i gli 11 euro per le curve e i 35 euro per la tribuna Posillipo per le gare contro avversarie meno blasonate, e tra i 25 euro per le curve e i 75 euro per la tribuna Posillipo per le gare contro le squadre più importanti. Non sono previste riduzioni, se non per l’accesso alla tribuna Family.

Biglietti per i concerti allo stadio San Paolo

Lo stadio San Paolo di Napoli viene usato da numerosi artisti italiani e internazionali come palcoscenico per i loro concerti. Vi hanno suonato i Rolling Stones, ma anche Jovanotti, Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Vasco Rossi, Claudio Baglioni, e numerosi nomi della musica napoletana come Pino Daniele, Nino D’Angelo e Gigi D’Alessio.

Come arrivare

Lo stadio di Napoli si trova tra i quartieri di Fuorigrotta e Rione Lauro, a circa 13 chilometri dal centro città, a circa 30 minuti di auto. L’impianto si trova in Piazza Giorgio Ascarelli, ed è possibile raggiungerlo in auto oppure affidandosi ai mezzi pubblici.

Treno

La stazione di Napoli Piazza Garibaldi, la principale della città, è piuttosto distante dallo stadio San Paolo. Chi si affida al treno dovrà procedere a bordo del treno regionale metropolitano, scendendo alla fermata Napoli Campi Flegrei. Il tragitto dura circa 30 minuti, e passa per le fermate Cavour, Napoli Montesanto, Napoli Piazza Amedeo, Mergellina e Napoli Piazza Leopardi. Scesi dal treno lo stadio dista poco più di 5 minuti a piedi, raggiungibile percorrendo via Giambattista Marino, che arriva direttamente in Piazza Giorgio Ascarelli.

Metropolitana

E’ possibile arrivare al San Paolo anche utilizzando la linea 2 per Pozzuoli (Servizio Metropolitano Trenitalia Linea 2), che parte dalla stazione Garibaldi e ferma a Campi Flegrei, che si trova a circa 5 minuti a piedi dallo stadio. Il tragitto in metropolitana dura 21 minuti. A questo indirizzo è disponibile la mappa della metropolitana di Napoli.

Autobus

Raggiungere lo stadio San Paolo dal centro di Napoli affidandosi agli autobus non è la miglior soluzione: occorre fare i conti con il traffico cittadino, e spesso ci vuole oltre un’ora. Ad ogni modo, l’autobus 151 con direzione Piazzale Tecchio, che parte dalla stazione Garibaldi e dopo 21 fermate arriva sul Viale di Augusto, dove si trova la fermata Augusto-Politecnico. Da qui lo stadio dista circa 5 minuti a piedi.

Auto

Sia chi proviene da nord sia chi arriva da sud, per raggiungere lo stadio dovrà uscire dalla autostrada A1 a Napoli e poi entrare in A56, ossia la tangenziale di Napoli, uscendo all’uscita 10 verso Napoli Centro. Da lì, seguendo Via Cupa Nuova Cintia e Via Claudio arriverete direttamente a destinazione.

Il parcheggio in zona non è proibitivo come in altre zone di Napoli, ma certo non semplice. L’azienda del trasporto pubblico della città consiglia di parcheggiare l’auto presso il parcheggio di Bagnoli, che si trova in Viale della Liberazione, e poi utilizzare la linea 2 della metropolitana per arrivare rapidamente allo stadio San Paolo. Il prezzo del parcheggio Bagnoli è di 2 euro, e la sua capacità è di 330 posti auto, e si trova vicino all’uscita Agnano della Tangenziale di Napoli.

Storia

Lo stadio di Napoli fu aperto nel 1959, quando prese il nome di Stadio del Sole; la gara inaugurale fu Napoli-Juventus del 6 dicembre 1959, finita 2-1 per i padroni di casa. Originariamente doveva avere un solo anello, ma poi ne venne aggiunto un secondo, portando la capienza a ben 87.500 posti in piedi.

In seguito, lo stadio fu rimodernato e messo in sicurezza per ospitare gli Europei del 1980 e soprattutto i Mondiali del 1990, quando venne adeguato alle norme di sicurezza della FIFA. In seguito venne poi costruito ed aperto un terzo anello, che però fu subito inibito agli spettatori, poichè dopo un gol, l’esultanza dei tifosi provocava vibrazioni che avrebbero messo a rischio la stabilità dell’intero stadio.

Lo stadio San Paolo è stato spesso al centro di polemiche, sia dovute agli alti costi di gestione dell’impianto, sia ad un decadimento generale della struttura, che l’ha reso più volte inagibile per le partite di campionato del Napoli. L’ultima ristrutturazione risale all’estate 2013, per permettere al Napoli di partecipare alla Champions League 2013-2014: in questa occasione sono stati rifatti i sanitari, gli intonaci, il manto erboso e l’illuminazione dello stadio.

Napoli Calcio

Il Napoli, Società Sportiva Calcio Napoli S.p.A. è stata fondata il 1º agosto 1926 ma le origini del calcio a Napoli risalgono già al 1904, quando fu fondato il Naples Foot-Ball & Cricket Club. Il Napoli disputa le gare interne allo stadio San Paolo e i suoi tifosi, sempre numerosi e calorosi, sono soliti occupare il settore Curva B.

Il simbolo del club è l’Asinello, mentre il colore sociale è l’azzurro. Nella storia del club non si può non ricordare il periodo d’oro del Napoli degli anni ’80, che coincide con l’arrivo di Diego Armando Maradona e di trofei nazionali e internazionali. Come riconoscimento alla sua classe, nel 2000 il Napoli ha ritirato la maglia numero 10 appartenuta al campione argentino.

Centro Sportivo di Castel Volturno

Dal 2006 la sede ufficiale del Napoli si trova nel centro sportivo di Castel Volturno, a circa trenta minuti da Napoli e da Caserta. La struttura comprende 3 campi da calcio realizzati in erba naturale, un attrezzato laboratorio medico, uno spazio conferenze, una sala video e un salone per il merchandising.

Dati dello Stadio

Informazioni utili

Indirizzo

Piazzale Vincenzo Tecchio, 80125 Napoli NA, Italia

Contatti

TEL: +39 081 509 5344

Dove si trova

Vedi gli Hotel in questa zona
Alloggi Stadio San Paolo di Napoli
Cerchi un alloggio in zona Stadio San Paolo di Napoli?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Stadio San Paolo di Napoli
Mostrami i prezzi
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.7 su 6 voti
Condividi