Stadio Franchi di Siena

Informazioni utili sullo Stadio Franchi di Siena: pianta e settori, dove acquistare i biglietti, come arrivare e dove parcheggiare.

Lo Stadio Artemio Franchi di Siena è l’impianto sportivo più importante della città toscana. Viene usato dal Robur Siena, squadra calcistica della città impegnata nel campionato di serie C. Intitolato ad Artemio Franchi proprio come lo stadio di Firenze, dal 2007 al 2003 fu chiamato Montepaschi Arena poichè la famosa banca cittadina ne divenne sponsor principale. E’ situato subito fuori dalle mura del centro storico, a meno di un chilometro a piedi da Piazza del Campo, lungo il Viale dei Mille.

Lo Stadio Franchi di Siena fu inaugurato nel 1938, ed è poi stato rimodernato e ampliato nel tempo, fino ai circa 15 mila posti a sedere attuali. E’ dotato anche di una pista d’atletica a 6 corsie, purtroppo non agibile. Essendo uno stadio secondario, non ha mai ospitato una gara della nazionale italiana di calcio, tantomeno incontri importanti di club.

Settori

Lo stadio di Siena è diviso in 5 settori:

Allo stadio di Siena trovano poi posto 41 disabili in un settore a loro dedicato, e 75 giornalisti, posizionati all’interno della tribuna stampa.

Biglietti


E’ possibile acquistare i biglietti per le partite del Siena online sul circuito Ciao Tickets.

Il listino prezzi per le partite del Siena varia tra i 12 euro delle curve e i 90 euro per la tribuna executive Danilo Nannini. Sono poi disponibili numerose riduzioni: per gli over 65, per le donne e per i ragazzi fino a 18 anni. Ulteriori riduzioni sono previste per i bambini fino a 12 anni.

Biglietti per i concerti al Franchi

Lo stadio di Siena non ha mai ospitato concerti, in quanto spesso gli organizzatori dei tour nazionali o internazionali degli artisti preferiscono il vicino stadio di Firenze, in grado di garantire un maggior afflusso di spettatori e gestire al meglio le problematiche legate all’evento.

Come arrivare

Lo stadio Artemio Franchi si trova ai margini del centro storico di Siena, lungo il Viale dei Mille. E’ semplice da raggiungere in auto, ma il parcheggio in zona può essere proibitivo. Meglio affidarsi ai mezzi pubblici, oppure utilizzare i parcheggi fuori città.

Treno

Lo stadio di Siena si trova a meno di 2 chilometri dalla stazione ferroviaria della città: scesi dal treno, è consigliabile attraversare il centro commerciale PortaSiena e prendere le scale mobili fino ad arrivare in Viale Vittorio Emanuele II. Da qui lo stadio dista circa 15 minuti di cammino, entrando in centro attraverso Porta Camollia. In alternativa, alla fine delle scale mobili, usciti su Viale Vittorio Emanuele II, troverete la fermata degli autobus urbani 130, 131, 131R e S10, che in soli 3 minuti conducono in Piazza San Domenico, a pochi passi dallo stadio.

Da notare che la stazione di Siena serve soltanto traffico regionale, e quindi per raggiungerla dalle altre regioni occorre arrivare prima a Firenze. La distanza che separa Firenze e Siena in treno è di circa un’ora e 30 minuti.

Autobus

La società Tiemme è quella che si occupa del trasporto pubblico a Siena. Vicino allo stadio ferma l’autobus S18 (fermata XXV Aprile) e le linee 0S1, 0S3, 0S6, 60N, 104, 122, 501, 506, 616, 640, 644, S18, S31, S31 e S33 alla fermata Curtatone, a pochi metri dall’ingresso principale. La mappa del trasporto urbano di Siena è reperibile online in formato PDF a questo indirizzo.

Auto

Dall’autostrada A1 Milano-Napoli, per raggiungere Siena occorre uscire al casello Firenze Impruneta e poi procedere lungo il raccordo autostradale Firenze-Siena per circa 60 chilometri, fino ad arrivare in città, uscendo allo svincolo Siena Nord e seguendo le indicazioni per lo stadio lungo il Viale Giovanni Paolo II. La distanza tra il casello dell’A1 Firenze Impruneta e lo stadio di Siena è di circa 50 minuti, in condizioni di traffico normali.

Per quanto riguarda il parcheggio, a meno di un chilometro dallo stadio si trova il parcheggio pubblico Il Campino, lungo Viale Vittorio Veneto. Qualora questo parcheggio fosse pieno, sarà necessario trovare posto nelle zone circostanti, spesso però riservate ai residenti.

Storia

I lavori per la costruzione di uno stadio a Siena iniziarono nel 1923, ma l’inaugurazione ebbe luogo soltano 16 anni dopo, nel 1938, con un’amichevole contro l’Empoli. Inizialmente lo stadio aveva soltanto la tribuna coperta ed era intitolato a Rino Daus, attivista fascista, ma dopo la caduta del regime dopo la seconda guerra mondiale, prese il nome di Stadio del Rastrello. Dal dopoguerra in poi lo stadio venne più volte rimaneggiato, con la costruzione di una tribuna scoperta nel 1955 e con il montaggio dei riflettori nel 1969.

In seguito, lo stadio di Siena venne intitolato ad Artemio Franchi, noto dirigente sportivo italiano nato a Firenze da genitori senesi. Durante la sua vita rimase estremamente legato ad entrambe le città, e per questo entrambi gli stadi di Firenze e Siena sono a lui intitolati.

Squadra

L’Associazione Calcio Siena è stata fondata nel 1908 e dal 1938 gioca le partite casalinghe nello Stadio Artemio Franchi Montepaschi Arena. I tifosi senesi occupano il settore Curva Robur, antico nome della società cambiato nel 1933 in quello attuale.

I colori sociali del A.C. Siena sono il bianco e il nero, ripresi dallo stemma della città di Siena. Nel 2003 il Siena ha giocato la sua prima partita in Serie A.

Dati dello Stadio

Informazioni utili

Indirizzo

Viale dei Mille, 3, 53100 Siena SI, Italia

Contatti

TEL: +39 0577 46649

Trasporti

Fermate Bus

  • Via Tozzi (127 mt)
  • Curtatone (135 mt)
  • Siena-Via Tozzi (162 mt)

Dove si trova

Vedi gli Hotel in questa zona
Alloggi Stadio Franchi di Siena
Cerchi un alloggio in zona Stadio Franchi di Siena?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Stadio Franchi di Siena
Mostrami i prezzi
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.2 su 5 voti
Condividi