Tutti gli stadi di Euro 2020

Gli Europei 2020 si giocheranno in 12 città europee, mentre le semifinali e le finali si giocheranno a Londra. Ecco tutte le location della manifestazione.

Nel 2020, Per la prima volta nella storia, gli Europei di calcio non saranno organizzati da un singolo paese ospitante, ma si giocheranno in 12 città europee, per celebrare il 60° anniversario del torneo.

La partita inaugurale si terrà a Roma, allo Stadio Olimpico, mentre le semifinali e la finale si disputeranno a Wembley, a Londra. Nel mezzo i match verranno giocati in altri 10 stadi disseminati in tutta Europa, anche se all’appello manca la Francia, poichè ha ospitato l’edizione 2016 vinta dal Portogallo.

Questa formula innovativa ha portato alla costruzione di alcuni stadi e alla ristrutturazione di altri: ecco l’elenco completo dei 12 stadi di Euro 2020, con le loro principali caratteristiche e dettagli.

Stadio Olimpico di Baku

1Heydar Aliyev, 323, Baku, Azerbaigian (Sito Web)

A cavallo tra Europa e Asia, il primo impianto della lista degli stadi di Euro 2020 che presentiamo è lo Stadio Olimpico di Baku, la scintillante capitale dell’Azerbaijan, che si sta mostrando al mondo organizzando un evento dopo l’altro: dal Gran Premio di Formula 1 alla prima edizione dei Giochi Europei, passando per manifestazioni extrasportive come l’Eurovision Song Contest.

Con i suoi 68 mila posti a sedere, questo lo Stadio Olimpico di Baku è il più grande di tutto l’Azerbaijan. La sua inaugurazione è avvenuta nel 2015, in occasione dei Giochi Europei, ed ospiterà un quarto di finale e tre partite della fase a gironi degli Europei 2020.

Parken Stadium di Copenhagen

2Per Henrik Lings Allé 2, 2100 København, Danimarca (Sito Web)

Il Parken Stadium, noto anche con il nome di Telia Parken, è il principale stadio della città di Copenhagen e uno dei più grandi della Danimarca. Tuttavia è uno degli impianti più piccoli di Euro 2020, in quanto può ospitare “soltanto” 38 mila spettatori, anche se la capienza aumenta a circa 50 mila durante i concerti.

La sua caratteristica principale è il tetto, completamente retrattile; all’interno, lo stadio è tipicamente all’inglese, con le tribune vicinissime al terreno di gioco, a pianta quadrata e senza pista d’atletica.

Al Parken Stadium, durante Euro 2020 si disputeranno tre partite della fase eliminatorie e un quarto di finale.

Wembley Stadium di Londra

3Wembley, London HA9 0WS, Regno Unito (Sito Web)

Lo stadio Wembley di Londra è uno degli impianti sportivi più grandi, iconici e significativi d’Europa. Non è un caso che sia stato scelto per disputare entrambe le semifinali e la finalissima di Euro 2020, oltre ad alcune partite della fase eliminatoria.

Lo stadio è stato inaugurato nel marzo 2017, dopo 4 anni di lavori, rimpiazzando il vecchio stadio di Wembley, che sorgeva sullo stesso terreno. Ha una capacità di ben 90 mila posti a sedere ed è interamente coperto, anche se, contrariamente a quanto alcuni pensino, il tetto non è retrattile.

La caratteristica architettonica inconfondibile di Wembley è l’enorme arco che lo sovrasta, che grazie al suo diametro interno di ben 315 metri è visibile anche a chilometri di distanza.

Maggiori info sullo Stadio di Wembley

Allianz Arena di Monaco di Baviera

4Werner-Heisenberg-Allee 25, 80939 München, Germania (Sito Web)

L’Allianz Arena di Monaco di Baviera è senza dubbio uno degli stadi più belli al mondo, e non è un caso che sia stato scelto per rappresentare gli stadi tedeschi a Euro 2020.

La sua caratteristica principale è la copertura in pannelli in fibra leggera, progettati per essere illuminati in diversi colori. All’interno, l’Allianz Arena è uno stadio moderno e all’avanguardia, completamente coperto, con le tribune disposte su 3 anelli vicinissime al terreno di gioco.

Qui si giocheranno tre partite della fase a gironi e un quarto di finale.

Maggiori info sull’Allianz Arena

Aviva Stadium di Dublino

5Lansdowne Rd, Dublin 4, Irlanda (Sito Web)

L’Aviva Stadium di Dublino è un impianto sportivo della capitale irlandese, inaugurato nel 2010 e capace di ospitare oltre 50 mila spettatori. E’ stato inaugurato dopo tre anni di lavori, che hanno avuto un costo complessivo di oltre 400 milioni di euro.

Lo stadio è interamente coperto, ed ha una forma molto particolare: su 3 lati gli spalti disposti su ben 4 anelli, mentre la curva nord ha un solo anello, a causa della vicinanza con alcune abitazioni. Lo stadio, nonostante il suo design avveniristico e per certi versi unico, è stato criticato per la sua capienza, a detta di alcuni troppo bassa, specialmente se paragonata al Croke Park, l’altro stadio di Dublino, che ospita oltre 80 mila spettatori.

Stadio Olimpico di Roma

6Viale dei Gladiatori, 00135 Roma RM, Italia

Lo Stadio Olimpico di Roma è lo stadio più vecchio di Euro 2020, se si considerano le ristrutturazioni. L’ultima risale infatti al 1990, quando fu espanso per ospitare i Mondiali di calcio che in quell’anno si giocarono in Italia.

Casa della Roma e della Lazio, l’Olimpico è uno stadio completamente coperto ed è circondato da una pista d’atletica. Considerando che le tribune sono disposte su unico anello, la visibilità in alcuni settori è piuttosto scarsa. Ad ogni modo, durante il prossimo Europeo l’Olimpico ospiterà un quarto di finale e tre partite della fase eliminatoria.

Maggiori info sullo Stadio Olimpico di Roma

Johann Cruijff Arena di Amsterdam

7ArenA Boulevard 1, 1100 DL Amsterdam, Paesi Bassi (Sito Web)

La Johan Cruyff Arena, nota in precedenza come Amsterdam Arena, è lo stadio casa dell’Ajax, squadra calcistica di Amsterdam. E’ l’impianto sportivo più grande dei Paesi Bassi, ed è stato rinominato in onore della leggenda Johan Cruyff dopo la sua morte avvenuta nel 2016. Lo stadio, avente una capacità di quasi 55 mila posti a sedere, ospiterà tre gare delle qualificazioni e un quarto di finale di Euro 2020. E’ uno dei pochi stadi ad aver già ospitato delle gare degli Europei in precedenza, in quanto fu usato per diverse gare di Euro 2000, tra cui la semifinale Italia-Olanda, vinta dagli azzurri ai rigori.

Arena Națională di Bucarest

8Bulevardul Basarabia 37-39, București 077085, Romania (Sito Web)

L’Arena Națională si trova a Bucarest, ed è di gran lunga lo stadio più grande e bello della Romania. Fu inaugurato nel 2011, dopo 4 anni di lavori, sul luogo in cui sorgeva il vecchio Stadionul Național. Questo impianto, di categoria 4 UEFA, è in grado di ospitare oltre 55 mila spettatori, e qui si svolgeranno tre partite della fase a gironi e un quarto di finale. L’Arena Națională è uno stadio interamente coperto e le tribune, disposte su 2 anelli, sono vicinissime al campo: ciò rende l’atmosfera davvero calda, specialmente nelle serate di tutto esaurito, che certamente non mancherà durante le partite di Euro 2020.

Stadio Krestovsky di San Pietroburgo

9Futbol'naya Alleya, 1, Sankt-Peterburg, Russia, 197110 (Sito Web)

Lo stadio Krestovsky di San Pietroburgo, noto anche come Gazprom Arena per ragioni di sponsor, è lo stadio principale di questa enorme città della Russia. Inaugurato nel 2017 dopo ben 10 anni di lavori e un costo di quasi 600 milioni di euro, è la casa dello Zenit San Pietroburgo. Ha una capacità di oltre 56 mila posti a sedere, e la sua caratteristica principale è il tetto retrattile che consente il regolare svolgimento delle partite anche in condizioni meteo avverse, cosa non comune da queste parti. Le tribune, disposte su 2 anelli, si affacciano direttamente sul terreno di gioco, sul quale verranno disputati 4 incontri di Euro 2020: tre partite della fase a gironi e un quarto di finale.

Hampden Park di Glasgow

10Glasgow G42 9BA, Regno Unito (Sito Web)

Torniamo nel Regno Unito, per la precisione in Scozia, e dirigiamoci verso Glasgow. Qui si trova l’Hampden Park, la casa della nazionale scozzese e del Queen’s Park F.C., la squadra di club più vecchia del mondo. Anche lo stadio ha i suoi anni: risale al 1903, ma fu ristrutturato completamente nel 1999. Oggi lo stadio è interamente coperto, ma la visibilità non è ottima per via della pista d’atletica che lo circonda.

San Mamés di Bilbao

11Rafael Moreno Pitxitxi, s/n, 48013 Bilbo, Bizkaia, Spagna (Sito Web)

Il San Mames è lo stadio dell’Athletic Bilbao, e un po’ a sorpresa è l’unico stadio spagnolo in cui verranno disputate le partite di Euro 2020. Ha una capacità di 53 mila spettatori, è interamente coperto e le tribune sono disposte su due anelli, vicinissime al terreno di gioco. Lo stadio è stato inaugurato nel 2014, costruito sulle ceneri del vecchio San Mames, lo stadio che ospitò l’Athletic Bilbao per un secolo, dal 1913 al 2013. All’esterno, lo stadio ha un sofisticato sistema di pannelli luminosi, che possono cambiare colore o addirittura mostrare video o effetti grafici.

Ferenc Puskas Arena di Budapest

12Budapest, Istvánmezei út 3-5, 1146 Ungheria (Sito Web)

Chiudiamo la lista degli stadi di Euro 2020 con la Ferenc Puskas Arena di Budapest, che potrà vantarsi del titolo di stadio più nuovo di Euro 2020, dato che è tuttora in costruzione. Stando al progetto, i lavori dovrebbero terminare alla fine del 2019, e alla conclusione lo stadio avrà una capacità di quasi 68 mila posti a sedere. Lo stadio è stato costruito sulle ceneri del vecchio stadio Ferenc Puskas, la cui demolizione è stata terminata nel 2016, e sarà uno stadio totalmente coperto con le tribune vicine al campo, disposte su 3 anelli.

Mappa

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.7 su 9 voti
Condividi